Drive to Store: più clienti in negozio con l’AdV online

Scopri come aumentare le vendite in negozio grazie alle campagne Drive to Store.

Le campagne pubblicitarie digitali Drive to Store sono uno strumento essenziale per indirizzare le persone nel tuo negozio, aiutarti a trovare nuovi clienti e aumentare il fatturato.

Oggi si parla sempre di più di integrazione tra mondo online e offline e delle conseguenti implicazioni sull’advertising digitale, con una particolare attenzione agli strumenti che permettono di ridurre le distanze tra ciò che viene cercato, visualizzato e cliccato sul web e l’effettivo ingresso nei punti vendita. Il termine Drive to Store si riferisce proprio a tutte quelle strategie e azioni che hanno come obiettivo l’incremento delle visite e delle vendite in un negozio fisico.

In questo senso l’utilizzo dello smartphone gioca un ruolo fondamentale e rappresenta ormai uno strumento imprescindibile per indirizzare le persone verso un determinato negozio fisico. Le ricerche da mobile, infatti, costituiscono, ormai da diversi anni, la maggior parte del traffico globale.

4 regole per una campagna Drive to Store di successo

Una campagna drive to store efficace deve considerare 4 aspetti fondamentali:

  • Offerta: qualsiasi sia il prodotto da vendere l’appealing dell’offerta è il punto di partenza che determina il successo o meno dell’iniziativa.
  • Engagement: sebbene spesso sottovalutata è una variabile importantissima nell’innesco della relazione iniziale con il cliente.
  • Urgency: per essere efficace una campagna deve spingere all’azione e giocare sulla variabile tempo è sempre un ottimo modo per raggiungere questo obiettivo.
  • User Experience: una campagna che ha l’obiettivo di spingere l’utente a far qualcosa non può prescindere da una usabilità semplice e intuitiva. Soprattutto quando il valore dell’azione richiesta è oneroso (es. acquisto, fornire dati etc.).

 

Oggi la maggior parte degli utenti ha sviluppato una certa familiarità, più o meno conscia, con questi elementi e hanno delle precise aspettative rispetto alla loro funzionalità e al loro comportamento, aspettative che vanno soddisfatte adottando scelte coerenti e prevedibili.

Tracciabilità e localizzazione

Pensando a come portiamo sempre con noi il nostro smartphone e a quanto lo utilizziamo per cercare informazioni mentre ci muoviamo in giro per il mondo, è facile intuire come uno dei temi centrali per condurre un potenziale cliente fino al punto vendita sia la tracciabilità. Una efficace campagna Drive to Store, infatti, deve prima di tutto mettere in evidenza in modo dinamico e creativo l’indirizzo del punto vendita più vicino in base alla localizzazione dell’utente. Tracciabilità che oggi si basa principalmente sulla “Footfall Analysis” o “Analisi della Pedonabilità“.

La Footfall Analysis é un modello di post analysis che serve a misurare l’incremento delle visite in un determinato luogo fisico (negozi, centri commerciali, supermercati, aeroporti etc.) e attribuirlo ad una campagna pubblicitaria. Il principio base è il confronto tra due gruppi di utenti, ossia quelli non esposti alla campagna in oggetto (control group) e quelli esposti (exposed group).

Per ognuno dei due gruppi, vengono prese in considerazione le più significative variabili drive to store registrate nel corso in un dato intervallo di tempo, come lo Store Visit Rate, il Frequency Uplift Rate e il Dwell Time Rate (o Tasso del Tempo di Permanenza).

La Footfall Analysis è focalizzata sulle visite in negozio, e di fatto costituisce un grande passo avanti rispetto alla tradizionale misurazione attraverso variabili media (click rate o CTR, copertura, etc.), restituendo interessanti insight di ottimizzazione. Tuttavia presenta alcune debolezze, per esempio non fornisce indicazioni sulle vendite, non avviene in real time e l’attribuzione delle visite è possibile solo analizzando un mezzo online alla volta (no cross-chanel attribution).

 

La migliore soluzione Drive to Store? On2Off

On2Off è una piattaforma integrata di marketing pensata appositamente per i retailers,  che permette di implementare e gestire al meglio le strategie drive to store.

La piattaforma Drive to Store ON2OFF permette di superare la maggior parte dei limiti della Footfall Analysis, ponendosi come interfaccia diretta tra le vendite e i mezzi di pianificazione on line. Con il vantaggio di:

  • Misurare le vendite in negozio generate grazie alla pubblicità online.
  • Creare un modello di attribuzione digital cross-chanel che rende  possibile misurare il contributo di ogni mezzo online (anche se pianificati nello stesso periodo).
  • Ottimizzare in real time il Media Mix in modo automatizzato, perché i dati sono immediatamente azionabili.

 

Inoltre, un test effettuato su un focus group per giudicare alcune campagne erogate dalla piattaforma ON2OFF, ha rilevato un alto riconoscimento ed apprezzamento delle stesse in termini di engagement, urgency e user experience.

Scopri di più su On2Off, la prima piattaforma Drive to Store per i retailer.

Condividi: