Un modello di sito web per le scuole

Design e realizzazione di un modello di website delle scuole italiane per la presentazione dei servizi digitali offerti alla comunità scolastica.

BSD si è occupata, tra il 2017 e 2018, della progettazione di un modello standard di sito web per le scuole italiane che raccogliesse i servizi digitali offerti a genitori, studenti, docenti, personale amministrativo, e all’intera comunità scolastica.

Obiettivo del progetto gestito dal Team per la Trasformazione Digitale (TTDi) su richiesta del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), è la definizione di un format da mettere a disposizione gratuitamente a tutti attori che realizzano soluzioni per la scuola. In questo modo gli istituti scolastici e, più in generale, le comunità open source, le istituzioni e le software house i quali potranno usarlo per sviluppare la propria offerta digitale secondo standard definiti, efficaci e inclusivi basati sui bisogni della comunità scolastica. All’inizio del 2018, BSD, insieme e LCD, studio di design della comunicazione hanno vinto la gara indetta dalla Presidenza del Consiglio / Team Digitale per la realizzazione del modello.

All’interno del gruppo di progetto BSD ha gestito la parte di ricerca desk e le attività di ricerca qualitativa, essenziali per soddisfare i bisogni, le motivazioni, gli obiettivi e le aspettative degli utenti.

 

Un modello web per le scuole

Attività di ricerca

La fase di ricerca per la definizione del modello di sito web per le scuole, ha preso in considerazione l’analisi della situazione esistente e dei bisogni degli utenti con diverse modalità operative.

  • Desk research: a partire del materiale fornito dal TTDi, è stata svolta una valutazione preliminare del progetto che ha portato alla definizione di una serie di conclusioni chiave e di elementi generali di riflessione circa lo stato dell’arte della scuola italiana in tema digitale.
  • Benchmarking: valutazione della situazione esistente e confronto fra diverse realtà, che ha coinvolto 14 istituti italiani e 5 europei.
  • Ricerca qualitativa: volta ad esplicitare e strutturare i requisiti utente in base ai bisogni, alle motivazioni, agli obiettivi e alle aspettative degli utenti target di progetto. La metodologia di ricerca si è basata su interviste individuali, focus group e workshop di co-design e ha coinvolto un gruppo eterogeneo rappresentativo delle diverse categorie di portatori di interesse (stakeholder): genitori, personale tecnico amministrativo, studenti, dirigenti scolastici, insegnanti, animatori digitali, associazioni, MIUR, TTDi e software house (registri elettronici e altri applicativi).
  • Ricerca quantitativa, condotta attraverso interviste a campione online (sistema CAWI), per un totale di 2.001 interviste, suddivise fra studenti, genitori e operatori delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado su tutto il territorio italiano.

 

L’analisi dei dati, la ricerca qualitativa e la ricerca quantitativa hanno permesso di mettere a fuoco una serie di temi chiave in base ai quali orientare lo sviluppo del digitale nelle scuole italiane, portando alla produzione di elaborati per il design e la progettazione dell’esperienza utente, come: Personas, Scenari, Requisiti utente, Architettura informativa.

 

Modello web per le scuole_03

    Nome
    Cognome
    Email
    Telefono
    Messaggio